Il Decreto correttivo sui Certificati bianchi arriverà ad aprile ed introdurrà un cap di 250 euro al contributo tariffario, darà un ruolo al GSE come compensatore del mercato e reintrodurrà l'adempimento in 2 anni già dal 2017.
Lo ha annunciato Mauro Mallone, dirigente del MISE. Il cap, ha detto Mallone, è l'unica misura davvero efficace e non sarà retroattivo.Quanto alla reintroduzione del periodo di due anni ( anziché uno) per l'adempimento dell'obbligo equivale a dilazionare il target.
Quanto infine al ruolo del GSE, il soggetto obbligato potrà comprare i Titoli a 250 euro solo se gli servono all'adempimento dell'obbligo, ma se nel frattempo trova di meglio può rivenderli al GSE allo stesso prezzo.
Ci saranno, ha aggiunto, anche un intervento sull'addizionalità e per ampliare le tipologie di progetti incentivatili che daranno effetti tra qualche anno producendo un aumento atteso del 25/30% dei titoli emessi.

FONTE STAFFETTA QUOTIDIANA



Back