La Commissione Europea il 28 novembre ha presentato ed approvato, alla vigilia della COP 24, conferenza ONU sul clima che si terrà a Katowice, Polonia, a partire dal 2 dicembre, il nuovo percorso verso le zero emissioni entro il 2050.
L'obiettivo è la neutralità climatica intesa come condizione in cui il saldo dei gas serra rilasciati nell'atmosfera è minore o uguale a zero.
La Commissione ha elaborato tre opzioni, tutte in grado di rispettare gli obiettivi dell'Accordo di Parigi.La prima prevede una riduzione delle emissioni entro il 2050 dell'80%, la seconda una riduzione del 90% al 2050 con completa decarbonizzazione entro il 2070, la terza chiede zero emissioni nette entro il 2050 con il contributo di assorbimenti di carbonio (carbon removals).
Tutti i settori dell'economia avranno il loro ruolo nella transizione verso la neutralità climatica.
Attualmente il PIL europeo del 2% viene investito annualmente nel sistema energetico e nelle relative infrastrutture, per completare la transizione il PIL dovrebbe salire al 2,8% ( 520-575 miliardi di euro l'anno, esclusi gli investimenti al parco veicoli).

In allegato documenti EU

Download
com_2018_733_en-1.pdf



Back