Il GSE (Gestore dei Servizi Energetici) ha stanziato per il Conto Termico 2.0 un ammontare pari a 900 milioni di euro per il 2020. Tali incentivi sono finalizzati al miglioramento dell'efficientamento energetico di edifici su impianti di piccole dimensioni e l'importo massimo rimborsabile ammonta al 65% delle spese.
Tra le novità di questo anno: la possibilità di detrazioni per le principali spese per l'acquisto di nuovi impianti e i relativi costi per la loro installazione
una semplificazione della domanda per l'accesso agli incentivi per ridurre la percentuale di domande rifiutate a causa di errori o di elementi mancanti nella pratica. Per maggiori informazioni è possibile consultare il seguente sito.



Back