I cinque obiettivi di eccellenza di Federesco per il rilancio dell’Italia

Federesco accoglie con grande soddisfazione le misure a tematica ambientale introdotte dal nuovo Decreto Rilancio, fortemente volute dal Sottosegretario alla Presidenza Riccardo Fraccaro.
Con coraggio, di fronte alla calamita? planetaria generata dal Covid-19, il Governo Italiano e? passato ai fatti, al fine di sostenere le famiglie, le Imprese e per contrastare il cambiamento climatico, approvando un piano di misure che rafforzano l’Ecobonus e il Sismabonus, portandolo sino al 110%.
Grazie alla manovra, il cittadino che vorra? realizzare nella propria abitazione interventi di efficienza energetica (Ecobonus), nonche? di adeguamento antisismico (Sismabonus), beneficera? di una detrazione del 110% (credito d’imposta) della somma spesa detraibile in 5 anni, oppure potra? scegliere per uno sconto totale in fattura cedendo il credito di imposta all’impresa che ha effettuato i lavori. L’impresa potra? trattenere il credito d’imposta al 110% oppure cederlo a fornitori e/o banche, come da sempre richiesto da Federesco per agevolare il mondo delle Piccole e Medie Imprese. In estrema sintesi, la manovra consentira? ai cittadini italiani proprietari di immobile di mettere a nuovo la propria casa a costo zero.
IL presidente di Federesco, Claudio G. Ferrari dichiara “ Riteniamo particolarmente importante il peso di questa misura, che segna il raggiungimento di cinque obiettivi di eccellenza da noi proposti: il contrasto al cambiamento climatico (riduzione delle emissioni climalteranti), il rilancio dell’edilizia, il sostegno alle famiglie che vedranno la loro abitazione rivalutata, la riduzione delle spese energetiche dell’abitazione e un notevole aumento dell’occupazione. “
Tale misura entrera? in vigore il 1° luglio 2020 e terminera? il 31 dicembre 2021.
Federesco, da sempre e? impegnata a favore dell’ambiente e in particolare, in tema di riqualificazione energetica, per favorire la transizione verso un sistema energetico sostenibile, attendeva da anni un vero Green New Deal. Con l’avvio di questo piano, l’Italia ha sicuramente dimostrato all’Europa e non solo che intende ricoprire un ruolo importantissimo e trainante per promuovere gli investimenti Green, affinche? lo sviluppo della societa? sia perseguito rispettando il concetto di sostenibilita? dal punto di vista sociale, economico ed ambientale. Il Green New Deal, annunciato l’11 dicembre 2019 dalla Presidente della UE Ursula von der Leyen, e? stato certamente una svolta di fronte alla gravita? dell’emergenza ambientale e per uno sviluppo sostenibile.
Il vice presidente Antonio Vrenna commenta “Federesco continuera? nella sua opera di vigilanza, rappresentanza e promozione di iniziative legislative e regolatorie presso Amministrazioni pubbliche centrali e periferiche, Enti Locali, organi costituzionali, Autorita? amministrative indipendenti ed Enti preposti, allo scopo di promuovere fra gli operatori pubblici e privati e la cittadinanza, la cultura dell’efficienza energetica e del risparmio energetico, le best practice piu? appropriate al fine del raggiungimento degli obiettivi previsti dal Protocollo di Kyoto e dalla Politica Energetica Europea.”



Back