Entro il 2021, tutti gli edifici nuovi o soggetti a una ristrutturazione importante di primo livello dovranno essere a fabbisogno di energia quasi zero (NZEB). Per i nuovi edifici pubblici, comprese le scuole, la scadenza è anticipata al 2019.
Sono considerati Nzeb gli edifici ad altissima prestazione energetica, nei quali il bilancio tra energia consumata e prodotta è vicino allo zero, e sono minimi i consumi per il riscaldamento, la climatizzazione, l'illuminazione, la ventilazione e la produzione di acqua calda sanitaria.
I requisiti di un edificio Nzeb.
Un edificio a energia quasi zero deve garantire che:
a) i sottoelencati indici risultino inferiori ai valori dei corrispondenti indici calcolati per l'edificio di riferimento:
1) il coefficiente medio globale di scambio termico per trasmissione per unità di superficie disperdente
2)l'area solare equivalente estiva per unità di superficie utile

3)l'indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale
4)l'indice di prestazione termica utile per la climatizzazione termica estiva, compreso l'eventuale controllo dell'umidità
5)l'indice di prestazione energetica globale, espresso in energia primaria (EPgl), sia totale che non rinnovabile
6)i rendimenti dell'impianto di climatizzazione invernale, di climatizzazione estiva e di produzione dell'acqua calda sanitaria

b) la copertura del 50% dei consumi previsti per l'acqua calda sanitaria e del 50% della somma dei consumi previsti per l'il riscaldamento e il raffrescamento, tramite il ricorso ad energia prodotta da impianti alimentati da fonti rinnovabili .
Il Piano d'Azione Nazionale per incrementare gli edifici Nzeb, elaborato da un gruppo di lavoro composto da Enea, RSE e Cti, riporta anche una valutazione dell'indice di prestazione energetica per alcuni edifici aventi diversa tipologia edilizia, destinazione d'uso e zona climatica e analizza i sovra costi di investimento, per gli edifici nuovi e per quelli esistenti, connessi al raggiungimento delle condizioni Nzeb.
E' stato istituito un Osservatorio nazionale dell'Enea per monitorare la realizzazione degli edifici Nzeb e per fornire a progettisti e legislatori, statistiche e buone pratiche di tecnologie e procedure.






Torna indietro